News

09 Marzo 2021

DESIGN

SAVE FOOD SYSTEM: QUESTO NON È UN FRIGORIFERO

Quando pensiamo al futuro, lo concepiamo come indefinito e lontano nel tempo. Col pensiero proviamo a proiettarci in uno spazio e in un tempo che non ci appartengono, e ad immaginare qualcosa che ancora non esiste.

In realtà il futuro è annidato nelle cose che ci circondano. O meglio, nella loro evoluzione. Per fare un passo verso il futuro bisogna interrogarsi sulla natura di ciò che consideriamo “normale” e chiedersi: è questo il modo migliore in cui questo oggetto, o edificio, o sistema, può funzionare? Oppure è rimasto invariato nel tempo, semplicemente perché nessuno lo ha mai reso migliore?

L’innovazione sta tutta lì: vedere una possibilità di evoluzione in ciò che è ormai dato per scontato, scomporre le certezze e adattarle in modo più funzionale ai nostri bisogni e stili di vita, che sono in continuo cambiamento. E il concetto di “si è sempre fatto così” è la prima cosa da lasciarsi alle spalle.

I designer di Cono Studio ragionano in questi termini, e credono che il loro mestiere non debba più essere relegato all’ideazione di oggetti, ma che possa contribuire a risolvere problematiche complesse di tipo sociale, economico e ambientale. Ne è un chiaro esempio il Save Food System da loro ideato.

Il progetto parte da un’attenta analisi riguardo allo spreco domestico di cibo in Europa, e in Italia nello specifico, che ha individuato frutta e verdura come gli alimenti maggiormente soggetti a questo trattamento. Da una parte, il consumatore medio ha difficoltà a tenere sempre sotto controllo lo stato degli alimenti che ha nel frigorifero di casa; dall’altra (e qui entra davvero in gioco l’innovazione) il classico frigorifero, anche il modello più moderno, non è di fatto il metodo migliore per la loro conservazione: frutta e verdura in maturazione rilasciano un gas naturale, l’etilene, che in uno spazio chiuso ne accelera sensibilmente il marcimento.

A fronte di questi due problemi, Cono Studio ha ideato un sistema di conservazione specifico per questi alimenti, lontano dalla logica del frigorifero. Il progetto è studiato in modo che al suo interno ogni tipo di vegetale e frutto goda della miglior posizione per la sua preservazione, e comprende un sistema di fotocatalisi che stabilizza i livelli di gas etilene, allungando la “vita” del cibo.

Al sistema sono integrati inoltre dei sensori che, tramite un’app, tengono aggiornato il consumatore sullo stato di salute e sulla quantità di alimenti che ha in casa: una soluzione che limita sensibilmente gli sprechi, rivalutando il modo in cui il consumatore concepisce il cibo e rendendolo più consapevole delle sue scelte.

Noi crediamo fortemente che l’innovazione consista anche nello sfidare gli archetipi consolidati, per esempio attraverso progetti di design come questo: proponendo soluzioni più funzionali; migliorando le nostre abitudini alimentari; ispirandoci e gratificandoci per la nostra presenza a basso impatto ambientale nel mondo.

Condividi su:

Torna alle news >

Altre news

INNOVAZIONE

29 Settembre 2021

I VALORI ESG COME INDICI DI REPUTAZIONE

L’attenzione verso temi come l’impatto ambientale, l’inclusione e le buone pratiche di governance di un’impresa ha portato a una profonda trasformazione del mercato: nascono i valori ESG.

SOSTENIBILITÀ

21 Settembre 2021

DECRETO END OF WASTE: IL CARTONE DA RIFIUTO A RISORSA

Il 24 agosto 2021 è entrato in vigore il decreto End Of Waste : un passo avanti importantissimo per l’industria cartaria, che mantiene la sua posizione di eccellenza nella transizione verso l’economia circolare. 

DESIGN

14 Settembre 2021

IL CARTONE INCONTRA IL DESIGN

Esploriamo le ragioni della crescente disponibilità di mobili e oggetti in cartone, incoraggiata dalla domanda di sostenibilità e innovazione del mercato. 

PRIVACY POLICY CREDITS
Cornelli Brand Packaging Experience Srl - p.i. 01745140192 - Rea CR-198181 - Cap. Soc. 150.000 euro i.v.
Cornelli Brand Packaging Experience Srl
p.i. 01745140192 - Rea CR-198181 - Cap. Soc. 150.000 euro i.v.
Cornelli Brand Packaging Experience Srl
p.i. 01745140192 - Rea CR-198181 - Cap. Soc. 150.000 euro i.v.